Home > Giochi da Tavolo, Giochi di Carte > Essen 2012, giochi da tavolo presentati sabato 20 ottobre

Essen 2012, giochi da tavolo presentati sabato 20 ottobre

Il board e la componentistica di Terra Mystica uno dei blockbuster della Fiera di Essen


Penultimo giorno della Fiera di Essen. Il sabato, almeno per quanto mi riguarda, è stato un giorno in cui sono venuti fuori una serie di giochi da tavolo che non conoscevo e che hanno confermato la tendenza delle piccole produzioni che sfornano prodotti di qualità. Ci sono anche i blockbuster attesi come Terra Mystica e Ginkgopolis. Chi volesse recuperare le presentazioni dei giorni precedenti può trovarle nelle pagine dedicate a Mercoledì 17, Giovedì 18 e Venerdì 19. Il primo gioco della giornata che ha attirato la mia attenzione è Journalist. Si tratta di un gioco che unisce alcune delle meccaniche di Scrabble con quelle di un gioco di labirinti. Si può giocare da 1 a 6 giocatori ed è molto veloce. Sostanzialmente siamo dei giornalisti che cercano le parole giuste. Abbiamo un punto di arrivo ed un punto di partenza all’interno della città. Prima di raggiungere l’arrivo dobbiamo comporre la parola o le parole necessarie al nostro articolo, durante il tragitto incontreremo difficoltà a comporre le parole e difficoltà pratiche a proseguire nel percorso che non è assolutamente lineare. Ritardi, ostacoli, trabochetti sono all’ordine del giorno. La componentistica mi è sembrata buona anche se non eccelsa. Scheda di BGG.

Phantom è un gioco di carte per due giocatori che interpretano il ruolo di fantasmi il cui scopo è spaventare le persone che vivono all’interno di una casa. La cura grafica è ottimale. Lo scatolo è un libro che si apre, le prime pagine sono la storia delle apparizioni avvenute nella casa e poi ci sono le regole. Le carte hanno un’aria vintage molto interessante. Le meccaniche di gioco mi sono sembrate molto semplici, sulle carte non c’è molto testo quindi lo considero indipendente dalla lingua. Costa 20 euro e secondo me vale la pena prenderlo. Unico rammarico è quello che il board che si vede nella presentazione è usato solo per i demo, nello scatolo non c’è e si gioca normalmente sul tavolo. Peccato. Scheda di BGG.

Un close up delle carte di Phantom e del board usato per la dimostrazione

Ginkgopolis era uno dei giochi più attesi della Fiera di Essen. Unisce il city building con le tematiche ambientalistiche, quasi un must di Essen 2012. Il gioco miscela insieme una serie di meccaniche, maggioranze, piazzamento dei tiles ed il gioco di carte con poteri variabili e molte possibilità di scelta che aumentano con il progredire della partita un po’ come accade in Agricola. Nulla di nuovo quindi, ma il mix è assolutamente piacevole e se vi piacciono queste tipologie di gioco allora Ginkgopolis rientrerà sicuramente tra le vostre preferenze perchè è un gioco ben fatto. Sicuramente lo troverete a Lucca Games perchè è edito da Uplay per l’Italia. Scheda di BGG.

Close up dell’espansione di Mage Knight Lost Legion

Se stavate cercando un gioco divertente da fare fino a quattro giocatori e che sta benissimo nella tasca della vostra giacca allora Docker potrebbe essere una bella soluzione. Il gioco è formato da un piccolo board, 12 cubi di legno di quattro colori diversi ed un dado. Le meccaniche sono molto divertenti e lo scopo è rimanere l’unico a poter muovere alla fine del gioco. L’ambientazione è quella di un porto in cui vanno stivati al meglio possibile i container. Il gioco è una riedizione di un vecchio gioco del 2008. Scheda di BGG.

Ad un certo punto della giornata sono stati presentati una decina di giochi prodotti da un consorzio di editori giapponesi. Confesso che dopo il quarto-quinto gioco stavo per staccare la spina, ma poi è apparso Trains. Un titolo che avevo già adocchiato il precedenza ma che non ricordavo fosse di un autore giapponese. Attualmente il gioco è sold out ma gli editori sono in trattativa per poterlo produrre anche in Europa e/o in America. In se il gioco è molto semplice. Prende parte delle dinamiche di deck building di Dominion e le associa con un tabellone dove abbiamo il compito di costruire la nostra linea ferroviaria. Quindi le carte che giochiamo, oltre a costuituire il nostro fondo punti vittoria, servono anche ad implementare una linea ferroviaria. Alla fine la nostra vittoria o sconfitta dipenderà sia dai punti delle carte sia da quelli del board. L’insieme delle due cose produce un mix assolutamente divertente. Ho preso un appunto per quando, presto sicuramente, si affaccerà sul mercato europeo. Scheda di BGG.

Board e carte di Trains, è presumibile che la componentistica sarà diversa al suo approdo in Europa

A concludere la giornata di sabato sono arrivati due giochi sui quali si è fatto un gran parlare nelle ultime settimane. Si tratta di Terra Mystica e Room 25. Terra Mystica è un gioco di civilizzazione che stranamente non pone nessun accento sul combattimento. Per costruire la nostra civiltà dovremo preoccuparci di altre cose anche se l’interazione con gli avversari è presente perchè costruire i nostri edifici nei pressi di strutture di altri giocatori comporterà delle variazioni di potere. Il gioco è per gamer, non dura poco e non richiede poco sforzo. La durata sulla scatola recita un’ora e quaranta minuti, ma è sufficiente che ci sia un pensatore o due al tavolo per raggiungere le tre ore facilmente. E’ un approccio diverso rispetto a Clash of Cultures, che la Asterion Press ha annunciato in italiano per il 2013, ma a mio avviso ben riuscito. Certo se il vostro ideale è Sparta fareste meglio ad evitare Terra Mystica. Scheda di BGG.

Room 25 è un altro tipo di gioco. E’ un filler adrenalinico. Il compito dei giocatori è quello di uscire il più in fretta possibile da una struttura formata da una serie di camere. L’uscita è la Room 25 e durante il nostro tragitto troveremo trappole, stanze mortali, compagni di fuga che tenteranno di farci fuori e custodi che vorranno catturarci. Le azioni possibili sono quattro e se ne possono fare due per ogni turno. Il gioco è molto rapido e sembra divertente. Merita una prova. Sono possibili cinque diverse modalità di gioco differenti. Scheda di BGG.

Vi lascio con il video di Trains, è in giapponese ma il gioco si lascia vedere senza troppe difficoltà. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter





Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 22 ottobre 2012 alle 21:56

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...