Home > Giochi da Tavolo, Giochi di Carte > Lucca Games, report 2 novembre e la Dungeon Night

Lucca Games, report 2 novembre e la Dungeon Night

Scene di pesca nell’oceano con Swordfish


Seconda giornata di fiera per Lucca Games. Dopo una mezza mattinata doverosamente dedicata alla sezione Lucca Comics sono tornato nel padiglione games e mi sono dedicato ai giochi da tavolo e di carte auto prodotti. Uno che conoscevo da tempo ed uno che ho scoperto da poco.Innanzitutto ho incontrato i ragazzi di Ready to Rock, un gioco di carte tutto italiano nel quale l’obiettivo è quello di riuscire ad arrivare il più vicino possibile al palco di un concerto rock. L’impresa sembra facile ma non lo è. Le carte sono in realtà delle foto di concerti con tanto di star della musica, o almeno di un certo tipo di musica. Ready to Rock l’ho scoperto grazie alla Tana dei Goblin e nei prossimi giorni ne potrete leggere la recensione qui su Giochi & Giocatori.

Secondo gioco, tra gli autoprodotti, è stato Board of Dreams di Marco Pieri. Giocatore ed appassionato di baseball è riuscito a trasformare lo sport nazionale degli americani in un gioco da tavolo. Board of dreams riesce ad attrarre chi non sa niente del baseball e chi vive con mazza e guantoni sempre a portata di mano. Ho visto un po’ di inning dimostrativi e sono sceso in campo a mia volta. Il gioco merita sicuramente, ci sono anche le espansioni con un paio di stadi nuovi e qualche squadra.

Nel primo pomeriggio sono passato alla Ghenos per provare “Il gioco dei Telefilm” e l’attesissimo Swordfish, opera seconda di Pierluigi Frumusa l’autore del gioco da tavolo su Lupin III, del quale è uscita a Lucca un’espansione.

Il gioco dei telefilm è un quiz con un po’ di strategia. In sostanza i partecipanti devono rispondere a domande sulle serie tv dagli anni settanta fino al 2012. Le domande vengono poste a turno da uno dei giocatori, il regista, che incamera punti segli altri sbagliano. Se, invece, gli altri giocatori indovinano le risposte saranno loro a conquistare i punti in palio. E’ possibile anche non rispondere alle domande, che sono sempre e comunque ad alternativa multipla, “scommettendo” su uno degli altri giocatori.

Le domande hanno tre livelli di difficoltà e sono settecento. Il gioco è molto veloce e garantirà ore di divertimento agli appassionati di serie tv e di quiz. Il 3 novembre il famosso fumettista, Silver sarà allo stande della Ghenos visto che le illustrazioni del gioco sono le sue.

Swordfish, di cui leggerete presto la recensione completa, è tutt’altro tipo di gioco. I giocatori sono manager che assoldano dei capitani e li forniscono di navi, benzina ed esche per la pesca del pescespada che vive in alcune delle acque più belle e tempestose del globo. Dietro al gioco c’è una ricerca meticolosa ed accurata, ma soprattutto una grande passione e si vede. Le meccaniche sono chiare e legate all’ambientazione. La pesca è divertente e varia, anche se alla spalle c’è un modello statistico. I materiali sono di buona fattura, cartoncino, legno e board all’altezza. Swordfish è in prova e vi suggerisco di approfittarne perchè ne vale la pena.

Prima che chiudessero i padiglioni sono riuscito a fare una partita a Wings of Glory con gli aerei della Prima Guerra Mondiale. Il gioco è in vendita ed in prova presso lo stand della Red Glove. La giornata al Lucca Games, però, non si è conclusa con la chisurura del padiglione games. In questi giorni Dungeondice.it ha organizzato le Dungeon Night in cui era possibile provare tutte le novità di Lucca Games e molto altro nei locali messi a disposizione da Dungeondice.it, un’iniziativa molto interessante.

Una volta arrivati sul posto abbiamo deciso di provare Tzolk’in uno dei giochi che meglio hanno figurato alla recente fiera di Essen. Devo dire che pensavo che il meccanismo delle rotelle fosse uno semplice stratagemma per vendere il gioco, invece funziona e mette i giocatori davanti a scelte piuttosto particolari e difficili. Le cose da fare durante la partita sono tante, forse troppe, ma alla fine si riesce a trovare una via da seguire per fare punti.

Un paio di aspetti delle meccaniche andrebbero un po’ approfonditi ma nel complesso il gioco è pienamente promosso. I materiali sono di primo livello e montare le rotelle non è per nulla difficile. Le foto della giornata al Lucca Games e della serata le trovate su Facebook. Da domani si riprende a pieno regime il live via Twitter che oggi è stato sporadico a causa di problemi tecnici. Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...