Home > Giochi da Tavolo, Giochi di Carte > Lucca Games, il report del 4 novembre

Lucca Games, il report del 4 novembre

La scatola di Ark & Noah il nuovo gioco da tavolo di Stefano Groppi


Ultima giornata di Lucca Games edizione 2012. La pioggia, che ci aveva lasciato respirare nei due giorni precedenti è tornata a far capolino sulla fiera. L’ultimo giorno, il 4 novembre, è stato il più breve dei quattro ma questo non mi ha impedito di provare un paio di giochi da tavolo. In mattinata ho avuto l’opportunità di provare Ark & Noah di Stefano Groppi e della Placentia Games, autore ed editore di Florenza tanto per intenderci. Nei giorni precedenti e successivi la fiera di Essen il gioco era stato presentato come un family game. In realtà si tratta di un gioco per giocatori come è nello stile di Stefano Groppi. C’è meno carne al fuoco rispetto a Florenza ma non per questo il piatto ludico cucinato da Stefano Groppi è meno buono.

L’obiettivo è quello di costruire l’arca di Noè ed imbarcare più coppie di animali possibile. Per imbarcare un animale c’è bisogno di un recinto della misura giusta, costruito con legno e pece, e del giusto quantitativo di cibo. I punti si fanno sia costruendo i recinti, sia distribuendo il cibo, sia ovviamente imbarcando le coppie di animali. I giocatori possono anche imbarcare un animale a testa per comporre la coppia. Il gioco non è un cooperativo, anzi sono possibili un bel po’ di cattiverie.

Il sistema di scelta delle azioni è simile a quello di Puerto Rico con il primo giocatore a scegliere l’azione che viene premiato rispetto agli altri che comunque eseguono l’azione prescelta. Il gioco è veloce e divertente e la componentistica è ottima. E’ stata una piacevolissima sorpresa e potrebbe essere un ottimo regalo di Natale o comunque una bella aggiunta per la vostra collezione.

L’ultimo gioco che ho provato in questa edizione di Lucca Games è stato Like pubblicato dalla Cranio Creations. E’ un gioco di carte che si propone di essere un party game che ricostruisce le dinamiche tipiche dei social network. Like è un gioco che deve essere approcciato con la giusta mentalità. Se vi aspettate un gioco con delle meccaniche intriganti oppure con delle belle riflessioni da fare allora siete sulla strada sbagliata. Like può andar bene per una serata caciarona e per fare un po’ di casino.

In chiusura di fiera mi restano alcuni rimpianti. Non aver potuto provare Libertalia della Asterion Press ma purtroppo il gioco aveva sempre liste di prenotazione lunghissime, cercherò di recuperarlo in qualche ludoteca e non essere riuscito a fare una partita a Winter Tales degli Albe Pavo.

Tra le cose buone c’è sicuramente il fatto di aver fatto la conoscenza, dopo un annetto di collaborazione a distanza, di Marco Oliva che ha confermato dal vivo tutta la simpatia e la competenza che fa vedere nei suoi seguitissimi video tutorial. Nei prossimi giorni potrete leggere tutte le recensioni dei giochi che ho provato e/o acquistato in questi giorni a Lucca. Buon Gioco

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 6 novembre 2012 alle 23:24
  2. 14 gennaio 2013 alle 13:47

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...