Home > Giochi da Tavolo, Giochi di Carte > Lucca Games, considerazioni di fine fiera

Lucca Games, considerazioni di fine fiera


Sono rientrato ieri sera sul tardi dalla trasferta in terra toscana per l’edizione 2012 di Lucca Games. E’ il quinto anno che partecipo alla kermesse più grande d’Italia per quello che riguarda fumetti, videogames, giochi da tavolo e giochi di carte. Oltre ad un sacco di altra roba, ed è proprio questo uno dei punti più dolenti della faccenda.Ci vorrebbe un padiglione solo per Giochi da tavolo e giochi di carte, ma allo stato attuale delle cose è un sogno. Lucca Comics & Games è enorme, si parla di quasi 200.000 visitatori in quattro giorni di fiera che non hanno usufruito del miglior clima della stagione. Io ho passato tutti e quattro i giorni della fiera chiuso nel padiglione games ed ovviamente le mie considerazioni sono legate soprattutto ai giochi da tavolo ed ai giochi di carte. Terrò fuori dalle mie considerazioni le tematiche riguardanti i prezzi dei giochi. Sono scelte editoriali che non sto a sindacare, ognuno fa come meglio crede. Io personalmente in fiera decurterei il prezzo almeno del 10% e farei delle offerte speciali. Non tutti lo fanno, ma come detto non è un problema che mi interessa affrontare.

Per un reseconto più approfondito dei quattro giorni di fiera potete leggere i miei post precedenti

Lucca Games 1 Novembre

Lucca Games 2 Novembre

Lucca Games 3 Novembre

Lucca Games 4 Novembre

Mi limiterò ad elencare i giochi che mi hanno colpito maggiormente tra quelli che ho provato. Premettendo che titoli top come Le Leggende di Andor, Village e Seasons li ho giocati ed acquistati prima di arrivare a Lucca. Mi è piaciuto Exodous, mi è piaciuto Ark & Noah, mi sono piaciuti Snowdonia e Ambra della uPlay. Una piacevole sopresa è stata Sheepland dei Cranio Creations. Uno dei giochi che ho provato con maggior piacere è stato Swordfish della Ghenos, dietro c’è un’accuratezza ed una passione che è difficile riscontrare nella costruzione di un gioco da tavolo.

Non mi è piaciuto Star Wars X-Wing, sarà che odio le scopiazzature. Non mi è piaciuto Like, un giochino senza molto senso. Non capisco come si sia potuto premiare FotoSafari come miglior gioco di carte. Non perchè sia un brutto gioco ma perchè è un giochino per bambini che non può primeggiare contro giochi come Libertalia, Innovation, Il Segno degli Antichi, Blood Bowl Team Manager, Warage e molti altri. A mio avviso il best of show vale poco e niente e di certo non lo si aiuta con decisioni come questa. La Red Glove meritava dei premi negli anni scorsi e di sicuro aveva giochi migliori anche quest’anno.

Due cose per finire. Le novità di Essen, non legate alle nostre case editrici, si potevano trovare solo allo stand della uPlay e da qualche altra parte. I negozianti dovrebbero capire che gli appassionati di giochi da tavolo premiano chi si impegna a fornire dopo una settimana o poco più le ultime uscite anche in lingua originale. Seconda cosa. Mi è piaciuta molto l’iniziativa di Dungeondice di organizzare delle serate di prova durante Lucca Games. La sede è poco distante da Lucca, si raggiunge con dieci minuti di macchina e mi ha permesso di provare un gioco come Tzolk’in in assoluta tranquillità, cosa che in fiera era impossibile perchè c’erano liste di prenotazione lunghe quanto una partita a Here I Stand. Da domani inizio con le recensioni dei giochi presentati tra Fiera di Essen e Lucca Games. Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...