Home > Giochi di Carte > Si Oscuro Signore, video tutorial

Si Oscuro Signore, video tutorial

La scatola di Si Oscuro Signore

La scatola di Si Oscuro Signore


Le festività natalizie, da poco trascorse, sono un ottimo momento per avvicinare le persone al nostro hobby. Giochi da tavolo e giochi di carte durante le serate di festa hanno diritto di cittadinanza anche in ambiti diversi dal solito. A tal proposito vi invito a leggere questo articolo apparso sulla Tana dei Goblin. Si Oscuro Signore è un gioco di carte molto adatto a questo genere di situazioni perchè permette di giocare in più persone, da 5 a 8, ha regole facili ed è molto divertente. Il portale Parliamo di videgiochi, a riprova che i giochi da tavolo ed i giochi di carte sono in forte espansione, ha deciso di dedicare una serie di video tutorial ad alcuni giochi. Il primo della serie è proprio Si Oscuro Signore.

Lo scopo del gioco è molto semplice. Uno dei giocatori al tavolo interpreta il ruolo dell’Oscuro Signore, il simpatico ed affabile Rigor Mortis. Gli altri sono dei poveri goblin che hanno avuto la sfortuna di finire al suo servizio. Rigor Mortis aveva affidato un compito ai suoi goblin ma qualcosa non è andata per il verso giusto ed ora sta cercando il colpevole. Ogni goblin/giocatore ha a disposizione carte spunto e carte azione che gli servono per costruirsi delle scuse accettabili. La gran parte del lavoro, però, la fa l’immaginazione del giocatore che dovrà cercare di salvare la pellaccia sminuendo le proprie responsabilità ed aumentando quelle degli altri. Il tutto crea un mix molto divertente.

Si Oscuro Signore rientra nella categoria dei Party Game come Lupus in Tabula,Ready to Rock oppure Avalon. Il prezzo si aggira intorno ai 20 euro e si può trovare in tutti negozi specializzati ooppure online. Vi lascio con il video tutorial di Si Oscuro Signore così potrete apprezzare il genuino divertimento dei partecipanti. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter



Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 30 gennaio 2013 alle 16:01
  2. 27 febbraio 2013 alle 13:42
  3. 25 aprile 2013 alle 11:24

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...