Home > Giochi di Carte, Recensioni > RockBand Manager, recensione ed unboxing del gioco di Antoine Bauza

RockBand Manager, recensione ed unboxing del gioco di Antoine Bauza

RockBand Manager si basa sulle aste ed ha una grafica piuttosto adeguata

RockBand Manager si basa sulle aste ed ha una grafica piuttosto adeguata


RockBand Manager è un gioco di carte che tocca un’ambientazione poco frequentata. Si tratta di un gioco per 3-6 persone ed un partita in genere non dura mai più di una mezzoretta a stare larghi. RockBand Manager non è nuovissimo, è uscito nel 2010, ma ha avuto un ritorno di popolarità collegato al successo del suo autore. Antoine Bauza, infatti, è di sicuro uno degli autori più in voga dell’ultimo periodo. L’autore francese dopo Ghost Stories ha inanellato una serie di successi invidiabile. Di sicuro il primo della lista è 7 Wonders che ha battuto molti record di vendita. Successivamente sono arrivati Takenoko e Tokaido ed il recentissimo Hanabi. RockBand Manager ha un’impostazione diversa dai suoi successori ma rimane un filler, un gioco leggero adatto per una serata in compagnia e magari buono per introdurre qualche neofita al nostro hobby preferito.

Le carte dei musicisti sono al centro di RockBand Manager

Le carte dei musicisti sono al centro di RockBand Manager

Lo scopo del gioco è quello di allestire una Rockband e guidarla attraverso le fasi iniziali della carriera fino all’apice del successo. Le meccaniche di gioco sono molto semplici. Ogni band dovrà avere cinque elementi (cantante, chitarrista, bassista, tastierista e batterista) ed ognuno di questi è caratterizzato da tre valori (talento, carisma e opportunismo). La band si allestisce con delle semplice aste ad offerta nascosta e considerando che tutti partono con gli stessi soldi è necessario stare molto attenti a non rovinarsi subito. Una volta allestita la band si passa alla fase iniziale della carriera e successivamente all’apice del successo.

Queste due fasi vengono gestite impegnando di volta in volta uno dei membri della band per ottenere un obiettivo che può essere un concerto, un disco o un’opportunità da cogliere al volo. Anche qui è importante scegliere chi impegnare nel raggiungimento di un obiettivo perchè una volta impegnato un musicista poi non si può usare fino alla fine del periodo. Alla fine di ogni periodo vengono assegnati dei premi ai primi tre classificati del periodo. Alla fine dell’ultimo turno si conteggiano i punti e si determina la band vincitrice.

Simpatici i segnalini di RockBand Manager

Simpatici i segnalini di RockBand Manager

In definitiva RockBand Manager è un gioco di carte molto veloce e divertente. La componentistica è buona, così come la grafica che è molto simpatica. Il gioco richiede una minima conoscenza dell’inglese, ma sulla Tana dei Goblin trovate il regolamento tradotto. RockBand Manager non apporta nessun tipo di novità, sono tutte cose già viste ma se cercate un filler che non sia un party game date un’occhiata anche a questo gioco che si trova in giro a poco meno di 20 euro. Se invece volete andare su qualcosa, sempre di ambientazione musicale, ma più orientato verso il party game allora vi consiglio Ready to Rock. Per chi se la fosse persa vi segnalo anche la recensione di Terra Mystica che ho pubblicato ieri. Sulla pagina di Facebook di Giochi & Giocatori trovate un po’ di foto di RockBand Manager.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...