Home > Giochi da Tavolo, Recensioni > Dominare, recensione ed unboxing del gioco da tavolo della AEG

Dominare, recensione ed unboxing del gioco da tavolo della AEG

Close eup del quartiere della Chiesa si Tempest. Uno dei più ambiti di Dominare

Close eup del quartiere della Chiesa si Tempest. Uno dei più ambiti di Dominare


Dominare è un gioco da tavolo per 2-6 giocatori ed una partita può durare anche due ore. Dominare, creato da Jim Pinto, è ambientato a Tempest la città stato, che ricorda vagamente la Venezia rinascimentale, ideata dalla AEG per costruire una serie di giochi da tavolo e di giochi di carte con un contesto comune. Dominare è dedicato alla lotta per il controllo dei quartieri della città.Oltre a Dominare fanno parte della serie dedicata alla città stato di Tempest anche Love Letter e Courtier di cui vi ho parlato qualche mese fa. Dominare è un gioco più complesso e profondo dei suoi due fratellini. Della serie fa parte anche Mercante di cui vi parlerò in qualche prossima recensione. Lo scopo del gioco è quello di ordire un complotto che ci porti a dominare sui quartieri della città, per farlo ci serviremo di sei agenti da sguinzagliare sul territorio prima di scendere in campo direttamente durante l’ultima stagione del gioco.

Il fulcro del gioco sono proprio gli agenti che sono rappresentati da carte. Ogni agente è caratterizzato dall’appartenenza ad un quartiere o ad una classe sociale, da una o più classi, da un valore in influenza, denaro e visibilità. Ogni personaggio ha una o più abilità che si attivano subito o durante il corso del gioco. Qualunque cosa succeda alla fine del gioco noi avremo costruito una cospirazione formata da sei agenti e da noi stessi che saremo il settimo ed ultimo agente ad entrare in ballo. Il gioco è strutturato in sette stagioni ed ogni stagione ha una serie di round da portare a termine, sempre gli stessi. Inizialmente si cala un nuovo agente e si aggiunge il valore visibilità al nostro punteggio di visibilità. Siccome stiamo cercando di portare a termine una cospirazione essere troppo visibili non è un bene. Di turno in turno chi ha il maggior punteggio di visibilità ottiene il poco ambito ruolo di capro espiatorio.

La principessa Annette si è già vista in Courtier ed in Love Letter

La principessa Annette si è già vista in Courtier ed in Love Letter

Una volta stabilito il capro espiatorio e l’ordine di gioco si passa alla risoluzione degli eventi. C’è un evento per ogni stagione di gioco. In genere si tratta di qualcosa di negativo per il capro espiatorio e di positivo per chi sa nascondere bene il proprio complotto, ma non è detto perchè nelle strade di Tempest tutto può accadere. La terza e la quarta fase della stagione sono il cuore del gioco. Partendo dal primo agente della nostra cospirazione e proseguendo verso sinistra incasseremo i corrispettivi quantitativi di denaro ed utilizzeremo i punti influenza nei rispettivi quartieri. Da tener conto della classe degli agenti perchè posizionare uno di fianco all’altro due agenti con la stessa classe dà luogo a bonus. I quartieri della città sono divisi in blocchi. In ogni blocco ci può essere un solo tipo di punti influenza quindi se prima il blocco è sotto controllo di un giocatore e poi ne arriva un altro il conflitto è inevitabile. Chi controlla la maggioranza dei blocchi di un quartiere controlla il quartiere. A parità di blocchi controllati il quartiere è senza un padrone. Una volta che tutti i giocatori avranno piazzato i loro punti influenza si passa all’ultima fase di gioco: le azioni. Per chi se lo stesse chiedendo i soldi servono a dividere i punti influenza tra più blocchi adiacenti oppure a pagare il costo di alcune azioni.

Le azioni sono di tre tipi. Ci sono le azioni sempre possibili che sono riassunte dietro una carta riepilogo molto pratica, ci sono le azioni che ci permettono i nostri agenti già in gioco e le azioni che spettano a chi controlla un quartiere. Ogni quartiere regala al controllore la sua azione speciale. Nelle prime sei stagioni si potranno fare due azioni a testa, nella settima e ultima stagione si passa a tre azioni. Queste azioni possono dar luogo a combo, ostacolare gli avversari, potenziare la nostra situazione e variare i punti vittoria concessi ai singoli quartieri. In Dominare i punti vittoria si conteggiano solo al termine perchè ogni quartiere ne concede un numero variabile che viene determinato durante il corso della partita. Si parte con il Senato e la Chiesa che danno il maggior numero di punti ma poi si può finire con i sobborghi che valgono uno sproposito ed il Senato che concede un misero punto vittoria.

Set up per una partita a quattro giocatori

Set up per una partita a quattro giocatori

Al termine della settima stagione si assegnano i punti ai controllori dei singoli quartieri. A questi punti vanno aggiunti o sottratti i punti dovuti al controllo di singoli blocchi speciali ed infine si sottraggono i punti relativi al livello di esposizione acui siamo arrivati con il nostro complotto. Chi ottiene il valore maggiore vince. Dominare è un gioco molto bello, mi è piaciuto veramente parecchio. C’è grande interazione tra i giocatori, si può decidere se aumentarla o diminuirla scegliendo uno dei due lati del board. Le meccaniche di gioco sono molto semplici e dopo una partita o due al massimo si procede molto velocemente. Il numero di agenti presenti nel gioco ed il numero di carte evento sono decisamente superiori al necessario e quindi rigiocabilità e longevità sono molto alte. Per chi vuole c’è anche una parte ruolistica perchè ogni agente ha la sua storia ed il suo motto. Si può ordire una congiura di senatori oppure un complotto di commercianti piuttosto che di criminali. La componentistica è di ottimo livello, le carte sono veramente molto belle. Vi consiglio di imbustarle perchè verranno usate parecchio. Il sistema dei punti vittoria variabili e del livello di visibilità fa si che una partita non sia mai conclusa. Il colpo di scena è sempre dietro l’angolo. Il draft delle carte agente a metà partita rende meno incisivo il peso della fortuna. Dominare è dipendente dalla lingua, manuale e carte sono in inglese ed ovviamente non è prevista un’edizione italiana. Non posso far altro che consigliarvi di acquistarlo. Lo si trova in giro a 55 euro. Sulla pagina Facebook di Giochi & Giocatori trovate una piccola photogallery. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...