Home > Giochi da Tavolo, Recensioni > Specie Dominanti, recensione ed unboxing del gioco della Asterion Press

Specie Dominanti, recensione ed unboxing del gioco della Asterion Press

Specie dominanti prevede una lotta all'ultimo sangue e senza quartiere

Specie dominanti prevede una lotta all’ultimo sangue e senza quartiere


Specie Dominanti è un gioco da tavolo, per 2-6 giocatori, ideato da Chad Jensen. Una partita dura mediamente tre ore anche se la durata può oscillare in alto o in basso a seconda dell’esperienza dei giocatori. Il gioco è ambientato agli albori del mondo quando le varie specie animali si disputavano l’ecosistema per evolversi e diventare la specie dominante. Ogni giocatore dovrà scegliere una specie animale e cercare di portarla alla vittoria. Le specie sono: mammiferi, uccelli, rettili, anfibi, aracnidi e insetti. Ognuna di esse ha una peculiarità ed è caratterizzata da un habitat/alimento di partenza. Ogni specie, infatti, per potersi stabilire in un terreno ha bisogno che ci sia del cibo commestibile o un particolare clima, la mancanza di queste condizioni porta la specie a rischio estinzione in quel particolare settore. Ad esempio i rettili necessitano del sole mentre gli insetti vivono solo dove c’è erba. La Terra su cui le varie specie animali si batteranno è formata da otto tipi diversi di terreno: foresta, savana, giungla, deserto, mare, palude, montagna e ghiaccio. Il ghiaccio rappresenta le zone in cui si propaga l’era glaciale in arrivo. I giocatori, infatti, oltre a guardarsi dagli avversari e dal clima/habitat dovranno fare i conti anche con il ghiaccio in continua espansione. Come dicevano in un film di qualche decennio fa, “Ne resterà soltanto uno”. Alla fine la specie dominante potrà essere una sola.

In ogni tessera le specie presenti potranno stabilire un dominio e una dominazione. Sono questi i due cardini del gioco. Il dominio è dell’animale che si è meglio adattato mentre la dominazione è dell’animale più numeroso nella zona. Le due cose non coincidono necessariamente. Il dominio dà diritto alle carte dominio che sono molto potenti e possono provocare danni importanti agli avversari o darci grossi vantaggi. La dominazione fornisce punti vittoria. Il sistema di gioco è molto semplice. Ogni giocatore ha da gestire un tot di azioni a turno, variabile a seconda del numero di giocatori che partecipano alla partita. Le azioni a disposizione sono ben dodici ma non sono disponibili per tutti. C’è un numero limitato di posti disponibili per effettuare le azioni, e solo chi le seleziona le può compiere. Il sistema di selezione segue l’ordine di gioco che inizialmente è opposto a quello presente nella catena alimentare che serve a dirimere i pareggi. Quindi alla lotta sul board tra le specie si aggiunge quella per selezionare prima degli altri le azioni possibili.

La lotta per accaparrarsi le azioni migliori è furiosa

La lotta per accaparrarsi le azioni migliori è furiosa

Le azioni cambiano il turno di gioco, aggiungono alimenti/habitat alla nostra scheda animale rendendo la nostra specie più forte, aggiungono al board nuove zone, nuovi alimenti/habitat e nuove zone ghiacciate. Tramite le azioni si possono aumentare gli esponenti della nostra specie, attaccare gli avversari e reclamare la dominazione in un determinato settore. Le azioni, però, non sono solo propositive o offensive. Col passare del tempo alcuni alimenti/habitat possono sparire dal mondo oppure essere distrutti dal ghiaccio. Un danno letale per una specie, ci sono delle azioni che possono limitare questi danni e sono molto contese. Tutti questi cambiamenti portano ad un continuo turbinio del dominio di una specie in un determinato settore. E’ importante calcolare questo valore di dominio di volta in volta.

L’azione di dominazione, che è l’ultima prima dell’eliminazione delle specie a rischio estinzione e del ripristino dei valori per il turno successivo, comporta anche l’utilizzo delle carte dominio. Quando si effettua l’azione di dominazione la specie più numerosa della zona prende i punti vittoria, che vanno comunque anche alle altre specie presenti sul terreno anche se in misura minore, mentre la specie che ha il dominio prende una carta. C’è anche una carta sopravvivenza che premia le specie che vivono nelle zone ghiacciate. La partita termina quando viene scelta l’ultima carta del mazzo che è sempre quella relativa all’era glaciale.

Situazione di partenza per una partita a cinque giocatori

Situazione di partenza per una partita a cinque giocatori

Specie Dominanti è un gioco che sembra difficile da spiegare ma che in realtà, anche grazie ad un regolamento chiarissimo, non lo è affatto. In ogni caso vi consiglio di utilizzare il video tutorial di Marco Oliva come supporto. Certo è lungo e necessità di attenzione continua durante la partita, ma a mio avviso è proponibile anche a persone che non hanno tanto “gioco” alle spalle. C’è una grandissima interazione tra i giocatori, le cose possono cambiare da un momento all’altro e le bastardate non si contano. La fortuna è sostanzialmente assente anche se gli elementi si pescano in maniera casuale. Il sistema di selezione delle azioni è ottimo così come la componentistica formata in gran parte da legname di vario taglio e genere. L’edizione italiana è stata curata in maniera impeccabile. Non ho riscontrato problemi di longevità e di tattiche vincenti che prevalgono sulle altre, ho giocato fino ad ora sette partite. In definitiva la mia opinione è che se nel 2013 avete i soldi per comprare un solo gioco allora questo deve essere Specie Dominanti. E’ bello, divertente, appagante ed il tempo vola quando lo si gioca. Il prezzo base è molto alto, 69.90 euro, ma se vi recate ad uno dei tanti eventi Asterion Press in giro per la penisola di sicuro un piccolo sconto lo riuscirete ad ottenere. In ogni caso vale la pena risparmiare un po’. Se vi volete togliere ogni dubbio potete provare la versione digitale per iPad. Sulla pagina Facebook di Giochi & Giocatori trovate una photogallery di una cinquantina di foto dedicata a Specie Dominanti. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...