Home > Giochi di Carte, Recensioni > Star Wars: Il Gioco di Carte, Recensione ed Unboxing

Star Wars: Il Gioco di Carte, Recensione ed Unboxing

Luke sono tuo padre! In versione Star Wars LCG

Luke sono tuo padre! In versione Star Wars LCG


Star Wars: Il Gioco di Carte è il nuovo LCG della Fantasy Flight. E’ un gioco per due persone ed un partita è tranquillamente al di sotto dell’ora di gioco. Il gioco è ovviamente ambientato nell’universo di Guerre Stellari e mette i giocatori nei panni dell’impero o dei ribelli riproponendo l’eterna lotta tra il lato oscuro e il lato chiaro della forza. Nel set base di Star Wars: Il Gioco di Carte possiamo trovare quattro mazzi già pronti per essere giocati anche se le fazioni disponibili sono sei. Avremo da un lato l’Alleanza Ribelle, gli Jedi e la simpatica associazione di Contrabbandieri e Spie, mentre dall’altro ci saranno la Flotta Imperiale, i Sith e la sempre socievole accozzaglia di Feccia e Infamia. Ogni fazione avrà le sue peculiarità e giocare con un mazzo piuttosto che con un altro cambia la strategia di gioco.

I due lati della forza hanno obiettivi diversi. Il Lato Oscuro vince se esaurisce il mazzo dell’avversario o se il contatore della Morte Nera arriva a 12, mentre il Lato Chiaro vince se esaurisce il mazzo dell’avversario oppure se distrugge tre obiettivi del lato oscuro. Giocare con l’uno o l’altro lato è molto diverso ed ugualmente divertente. All’inizio è consigliabile non mischiare i mazzi di fazioni differenti perchè per mettere in gioco una carta, spesso, è necessaria una risosrsa della fazione a cui è collegata.

Luke Skywalker in tutto il suo splendore

Luke Skywalker in tutto il suo splendore

Le meccaniche di Star Wars LCG sono piuttosto intriganti perchè spostano lo scontro su tre piani differenti. Lasciamo da parte la messa in gioco delle carte che sfrutta le risorse disponibili ed il valore delle carte stesse. E’ bella ma piuttosto classica. Il combattimento si articola in tre fasi.Innanzitutto c’è una fase chiamata “Battaglia per il vantaggio“che si svolge usando le carte ancora nascoste nella nostra mano. Il vincitore di questa battaglia avrà un vantaggio nel conflitto vero e proprio. Il conflitto si gioca con le carte unità, con le carte potenziamento e con le carte evento. Che sono, rispettivamente, le truppe o gli eroi, le loro armi ed equipaggiamenti e degli eventi improvvisi che possono rovesciare le sorti della battaglia.

Le unità in particolare hanno tre tipi di attacchi. L’attacco classico contro altre unità che infligge punti ferita, l’attacco tattico che blocca le altre unità e l’attacco esplosivo che serve a colpire gli obiettivi avversari. Il vantaggio ottenuto nella precedente serve a sbloccare delle abilità delle unità che si attivano solo in caso di vantaggio. Una volta concluso il conflitto, l’attaccante può decidere di attaccare più volte nello stesso turno, si passa alla fase della Forza. In questa fase si usano le carte fato e chi vince questo confronto acquisisce il vantaggio della forza per il turno successivo. Il vantaggio della forza permette al lato oscuro di far avanzare più velocemente la costruzione della Morte Nera ed al lato chiaro di infliggere danni agli obiettivi del nemico. Insomma non si può sperare di vincere se si gioca costantemente contro il vantaggio della forza.

Il Setup di una partita a Star Wars: Il gioco di carte

Il Setup di una partita a Star Wars: Il gioco di carte

Star Wars: Il Gioco di Carte è questo e molto altro. Basti pensare alla fase di deck building che è molto particolare. Infatti per allestire un mazzo si scelgono le carte obiettivo, in genere una decina, e ad ogni carta obiettivo sono abbinate altre cinque carte che vanno a formare il set obiettivo che non è divisibile. Quindi per costruire un mazzo c’è un bel lavoro da fare dal punto di vista strategico. In definitiva il gioco mi è piaciuto molto. Le meccaniche sono eleganti e complesse il giusto. Le carte sono molto diverse tra loro e permettono una bella longevità. Giocare con un lato o con l’altro cambia di molto l’esperienza di gioco.Non credo sia un gioco adatto a chi non ha mai giocato ad un gioco di carte a meno che non sia appassionato della saga. I materiali sono ottimi in pieno stile Fantasy Flight e non ho trovato particolari errori nella traduzione italiana fatta da Giochi Uniti. E’ già prevista un’espansione che porterà il gioco a 2-4 giocatori. Uno gestirà il lato oscuro e gli altri si cimenteranno con il lato chiaro della forza. Ve lo consiglio, io l’ho comprato sul sito di Ready2Play a 40.28 euro.

Discorso a parte merita chi vuole acquistare questo gioco per eventuali tornei. Il set base è sufficiente per giocare tranquillamente e vista la peculiare modalità di deck building non credo sia molto conveniente acquistare più di un set base per replicare dei set obiettivo che comunque portano in gioco anche delle carte che magari non avete voglia di avere nel mazzo in duplice copia. Se cercate qualche gioco di carte più light potete dare un’occhiata a Steam Noir: Revolution oppure al sempre valido Seasons. Sulla pagina di Facebook di Giochi e Giocatori trovate una photogallery dedicata a Star Wars: Il Gioco di Carte. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...