Home > Giochi da Tavolo, Giochi di Carte, Varie > Giochi e Giocatori, le Interviste: Gigi aka Shaka

Giochi e Giocatori, le Interviste: Gigi aka Shaka

Shaka con i suoi amici durante una partita a Trono di Spade

Shaka con i suoi amici durante una partita a Trono di Spade


C’è una caratteristica molto diffusa tra i giocatori da tavolo e di carte. Gran parte dei giocatori sono anche divulgatori, cioè persone che impiegano parte del loro tempo per introdurre altre persone al gioco da tavolo. Il protagonista dell’intervista di oggi fa parte della categoria. Si tratta di Gigi meglio conosciuto come Shaka. Prima di lasciare la parola a Shaka dichiaro la mia invidia per la sua bravura a Subbuteo che è stato il gioco per eccellenza della mia infanzia:-)

Qual è stato il tuo primo gioco da tavolo?
Subbuteo a 3 anni. Invece quello che mi ha inoltrato a giochi non commerciali e alla tana dei goblin è Imperial.

Quali sono i tuoi giochi preferiti a perché?
– Battaglie di Westeros, Trono di Spade, la Guerra dell’Anello, Avventure nella Terra di Mezzo e i relativi giochi di carte LCG per l’ambientazione fantasy abbinati a ottime meccaniche di gioco. Mi piacciono molto anche Runewars, Civilization, Age of Conan e Imperial. I giochi che più mi piacciono hanno una durata medio-lunga e un’alta difficoltà strategica.

Qual è l’evento/fiera a cui ti piace di più partecipare?
Lucca Comics, per l’atmosfera che crea, per passare un week-end lungo fuori porte all’insegna di stand di giochi con gli amici.

C’è una partita che ricordi più delle altre per il divertimento che ti ha dato?
– La mia prima partita nel mondo dei goblin ad Imperial con veterani temprati da mille partite ed un terzo posto finale su 6 che mi diede soddisfazione. Inoltre la finale di champions league di subbuteo a squadre vinta nel 2007 ad Atene contro gli Austriaci pludecorati.

Giochi solo ai giochi da tavolo e di carte oppure hai altre passioni ludiche?
– Gioco principalmente ai giochi di tavolo e di carte, non provo attrazione per i giochi di ruolo e videogiochi, mentre mi piacciono ma sono impegnativi come spazio quelli tridimensionali con le miniature. Sto collezionando appunto i modellini di Star Wars.

C’è un gioco che ti piacerebbe avere e che non sei riuscito a trovare?
– Sono rimasto affezionato a giochi come Hero Quest, Star Quest e Battlemaster che ho ricevuto in regalo da piccolo e di cui non ho avuto molta cura come ce l’ho oggi….

Che tipo di giocatore sei?
– Non mi definisco un “professionista”, uso quest’accezione per definire coloro che usano i giochi da tavolo in modo agonistico facendo tornei, o accanito cercando di vincere con ogni mezzo lecito o meno. A livello agonistico mi basta il subbuteo che ha più la definizione di sport che di gioco da tavolo, poiché c’è una tecnica da affinare e allenare, mentre i giochi da tavolo sono caratterizzati principalmente dalla strategia e dal kingmaking che si sviluppa nei giochi oltre le due persone che possono influenzare indirettamente la propria partita e quella degli altri giocatori. Per cui mi definisco un giocatore “libero” da costrizioni, doveri e allenamenti a cui si sottopongono i Professionisti.

C’è un gioco o un’ambientazione particolare che ti piacerebbe vedere sugli scaffali?
– L’ambientazione fantasy è quella che mi attrae di più. Come già detto signore degli anelli e trono di spade su tutte.

Cosa ti piace dei giochi da tavolo?
– Dei giochi da tavolo mi piacciono alcune caratteristiche particolari, li interpreto come mezzi sociali per accumunare persone diverse che si divertono intorno ad un tavolo, come mezzi didattici per insegnare alle persone a conoscere cose diverse e come strumenti per allenare la mente ad essere più aperta e flessibile.

Preferisci i giochi alla tedesca o quelli all’americana?
– Non ho una preferenza specifica, statisticamente quelli all’americana sono più in alto nella mia lista di gradimento, ma ciò non toglie che mi diverte giocare anche con i tedeschi.

Che giochi porti ad una serata con giocatori alla prima esperienza e che consiglio daresti a chi si vuole avvicinare al mondo dei giochi da tavolo e dei giochi di carte?
– Svolgo da anni un ruolo di divulgatore dei giochi da tavolo. Dopo essere entrato nei goblin ho assunto un ruolo di riferimento per molti anni in un locale in cui i goblin si radunavano e facevo provare vari giochi al mio “table”. In seguito, finita la collaborazione col locale, mi sono ritirato nel mio “eremo” di gioco privato ed ho “iniziato” molti gruppi di giocatori. Ho un paio di cavalli di battaglia che propongo sempre alla prima esperienza, giochi come Ticket to Ride e Coloni di Catan. Sono gestionali con pochissime regole per cui i “babbani” hanno poche informazioni da dover gestire, ma abbastanza interazione da potersi divertire. Il consiglio che mi sento da dare alle persone (e lo faccio sempre a tutti i miei amici) è che giocare con i giochi da tavolo misura la propria intelligenza e stimola la mente in maniera sana ad essere più aperta e flessibile. A tal proposito ho visto crescere babbani che ora sono diventati esperti semplicemente mettendogli di fronte giochi via, via più impegnativi e verificando fino a che punto il loro intelletto reggeva la mole di informazioni da dover gestire senza per questo perderne in divertimento. È un lavoro faticoso….:)) ma mi da molte soddisfazioni.

Nei giochi dove è prevista la scelta di un colore giochi sempre con lo stesso?
– Si. Il mio colore è il Giallo, come l’armatura d’oro di Shaka.

C’è un gioco nel quale ti senti di poter competere con qualsiasi giocatore?
– Ho affrontato molti avversari in molti giochi, ma non mi sono mai posto il problema di essere all’altezza di qualcun altro.

Quanti giochi hai nella tua collezione?
– Circa 150 escluse espansioni.

Il prossimo gioco che comprerai?
– Ora vanno molto gli LCG di carte, mi dispiace che non hanno tradotto quello di Chtulu e ancora non si parla di android neutrunner (poiché acquisto solo giochi in italiano, per mio limite nella lingua), quindi per ora convergo sul Signore degli Anelli e Trono di Spade LCG e mi appresterò a comprare prossimamente Star Wars che è un’altra ambientazione che mi attrae parecchio.

Qual è il gioco che avrà maggior successo nel 2013?
– Sembra proprio che Android Netrunner stia riscuotendo moltissimo successo.

Vi consiglio di andarvi a ripescare le interviste precedenti partendo da quella di Sava. Vi ricordo che è ancora possibile partecipare a “Giocare Mi Piace“. Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Annunci
  1. Andrea
    20 ottobre 2013 alle 22:46

    Scusate, ma della foto chi è l’intervistato??? :-\

    • 20 ottobre 2013 alle 23:01

      Non ho fonti ufficiali al riguardo, ma alcuni loschi figuri mi hanno detto che si tratta del giocatore con la maglia viola. Tutto da confermare però 🙂

  2. Shaka
    23 ottobre 2013 alle 13:56

    Confermato. Sono quello con la maglia dei goblin che è blu……

  1. 13 novembre 2013 alle 15:51

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...