Home > Giochi da Tavolo, Recensioni > Ortus, Recensione ed Unboxing del Gioco da Tavolo in uscita ad Essen

Ortus, Recensione ed Unboxing del Gioco da Tavolo in uscita ad Essen

Ortus è un gioco per due persone

Ortus è un gioco per due persone


Ortus è un gioco da tavolo per due persone che ha da poco concluso la sua campagna su Kickstarter e verrà presentato in anteprima all’imminente Fiera di Essen. Il gioco è stato ideato da Joost Das e mette i giocatori nei panni di due signori della guerra che hanno al loro servizio dei guerrieri molto particolari. Ortus ha un’impostazione scacchistica. Le due fazioni, bianchi e neri, si fronteggiano in un’arena con al centro un nucleo di energia. Ogni squadra è formata da otto guerrieri, due per ogni elemento: Acqua, Aria, Fuoco e Terra. Lo scopo del gioco è quello di conquistare cinque pozzi di energia prima che ci riesca il nostro avversario oppure far arrivare il nostro segnalino guida al centro al nucleo centrale.

Ortus ha un doppio regolamento. Quello basico è molto semplice. I guerrieri possono muoversi, attaccare a distanza o in corpo a corpo, ed infine difendersi nel turno dell’avvversario. Tutte queste azioni dipendono dall’energia a nostra disposizione, 14 punti di base più quattro per ogni pozzo di energia in nostro possesso. E’ importante quindi conservare dell’energia per difenderci nel turno dell’avversario. Il board, sia dal lato A che dal lato B, è piuttosto contenuto quindi il confronto è inevitabile come è giusto che sia. Il combattimento è semplice, ogni attacco ha un valore di forza prefissato che il difensore può annullare pagando l’ammontare in energia. Se un guerriero viene sconfitto in combattimento esce momentaneamente dal gioco e permette al segnalino guida del vincitore di fare un passo verso il nucleo centrale. I guerrieri sconfitti e l’energia usata rientrano in gioco quando entrambi i giocatori hanno giocato il loro turno.

La componentistica di Ortus è di buon livello

La componentistica di Ortus è di buon livello

Fin qui Ortus è un gioco simpatico, anche impegnativo, ma come tanti altri già visti. Il salto di qualità arriva con il passaggio al regolamento avanzato. Nel gioco avanzato ogni guerriero ha le sue specifiche qualità ed entra in campo il concetto di connessione. Il board è formato da esagoni e due guerrieri si dicono connessi quando sono sulla stessa linea retta non interrotta da altri guerrieri o dal nucleo centrale. Le specifiche di ogni guerriero entrano in campo nelle varie fasi del gioco, movimento, attacco e difesa, e quando sono o meno connessi con gli altri guerrieri. Faccio qualche esempio. Il guerriero dell’aria può muoversi di quante caselle vuole in linea retta, fino a che non trova un ostacolo, grazie al potere del vento. Il guerriero della terra si mimetizza con il terreno ed è sostanzialmente invisibile fino a quando non viene svelato da un altro guerriero della terra. Il guerriero dell’acqua ha due attacchi molto potenti che conivolgono tutti i bersagli adiacenti o tutti quelli che sono uno dietro l’altro ed infine i guerrieri del fuoco che agiscono in coppia. Se sono connessi possono fare l’attacco del dragone oppure se un guerriero della loro squadra è connesso con entrambi i guerrieri del fuoco allora si può proteggere con lo scudo della fenice. Queste sono solo alcune delle abilità dei guerrieri e vi fanno intuire qual è la profondità strategica di Ortus.

Il setup di una partita ad Ortus

Il setup di una partita ad Ortus

Ortus è il classico gioco semplice da imparare ma difficile da padroneggiare al meglio. Le meccaniche di gioco sono piuttosto semplici ma la profondità strategica del gioco è notevole. L’incidenza della fortuna è nulla ed il fatto che il setup iniziale sia completamente libero aggiunge ulteriori finezze tattiche al tutto. La componentistica in legno è di buon livello, il board è nella norma. E’ possibile anche acquistare delle miniature che caratterizzano in tutto e per tutto i guerrieri avvicinando ancora di più Ortus agli scacchi. Non sono un grande esperto di giochi a due ma devo dire che Ortus è stata una piacevolissima sorpresa, mi ha ricordato per certi versi un gioco come Day & Night uscito qualche anno fa. Ve lo consiglio senza nessun dubbio. Ortus lo potete trovare ad Essen oppure potete provare a contattare direttamente l’autore tramite la pagina di Kickstarter. C’è da dire che al progetto hanno partecipato diversi professionisti italiani quindi è molto probabile che il gioco faccia la sua comparsa anche in Italia. Sulla pagina di Facebook di Giochi e Giocatori trovate una photogallery dedicata a Ortus. Vi ricordo che ieri si è conclusa la prima edizione di “Giocare Mi Piace”. Uno dei due vincitori non si è ancora fatto vivo, avvisatelo 🙂 Buon Gioco

Segui Giochi & Giocatori su Facebook e su Twitter

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 30 dicembre 2013 alle 10:36

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...