Home > Giochi di Carte, Recensioni > Pathfinder Adventure Card Game, recensione ed unboxing

Pathfinder Adventure Card Game, recensione ed unboxing

Un po' di carte e tanta fantasia, il bagaglio del perfetto avventuriero

Un po’ di carte e tanta fantasia, il bagaglio del perfetto avventuriero


Pathfinder Adventure Card Game: Rise of the Runelords è un gioco di carte cooperativo per 1-4 persone. Una partita ha durata variabile a seconda dello scenario, avventura o campagna che si intende intraprendere. In ogni caso non si supera mai l’ora e mezza di gioco. Il gioco è ambientato nell’universo fantasy reso famoso dal gioco di ruolo Pathfinder. Le ombre che si addensano sul futuro di Varisia sono piuttosto oscure. E’ tempo per gli eroi di farsi avanti. Come in ogni gioco di ruolo che si rispetti c’è da formare un party di avventurieri e lanciarsi alla ricerca della fama, della gloria ed anche di un bel gruzzolo di monete d’oro. Pathfinder Adventure Card Game è sostanzialmente un gioco di ruolo tradotto in gioco di carte. Nel set base ci sono diversi scenari ed una piccola avventura, ma è possibile costruire innumerevoli storie mischiando a piacere alcune delle cinquecento carte disponibili nella scatola base. Ogni giocatore deve scegliere un personaggio da interpretare e da portare alla gloria del campo di battaglia. Le classi base sono quelle tipiche di tutti i giochi di ruolo: guerriero, paladino, mago, stregone, monaco, bardo, ladro. ranger, druido, chierico e chi più ne ha più ne metta.

Pathfinder Adventure Card Game, però, è un gioco di carte e non un gioco di ruolo. Ogni personaggio è caratterizzato da due carte riepilogative e da un mazzo di carte. Il mazzo di carte è contemporaneamente il nostro totale di punti ferita ed il nostro zaino con oggetti, armature, armi, incantesimi e benedizioni. Il nostro mazzo di carte può contenere anche degli alleati che ci tornano utili in particolari situazioni. Qui c’è il primo punto di forza di Pathfinder Adventure Card Game. Ogni personaggio ha un mazzo di carte diverso dagli altri, ma soprattutto il mazzo di carte cambia di scenario in scenario perchè durante le nostre scorribande troveremo oggetti, ne perderemo, sconfiggeremo mostri e lanceremo incantesimi. Senza contare che tra una partita e l’altra potremo scambiare il nostro bottino con quello degli altri componenti del party. Tutto questo si ripercuoterà sul nostro mazzo inserendo una sorta di meccanica deck building molto particolare.

Il sistema di gioco è molto semplice, si basa tutto su dei check e delle caratteristiche. Una parte intrigante è anche la composizione dell’avventura che andremo a vivere. A questo proposito è utile capire come sono suddivise le varie difficoltà. Il livello più alto è la campagna che è formata da una serie di avventure, ogni avventura è formata da una serie di scenari ed ogni scenario si svolge in una serie di location. Il numero delle location varia a seconda del numero di giocatori. Ogni location è rappresentata da un mazzo di carte. Il mazzo è composto seguendo le indicazioni della carta location. Ad esempio la carta location ci dice che in quel posto troveremo 4 mostri, due oggetti, un alleato, tre incantesimi, una barriera e così via. Questo è il setup di base, poi l’avventura e la campagna aggiungono le carte henchmen e villain che vanno ad aggiungersi a quelle previste dalla location e servono a portare avanti la storia.

Carte Scenario Fronte e Retro

Carte Scenario Fronte e Retro

I nostri eroi si dividono tra le varie location oppure decidono di proseguire tutti nella stessa direzione, è pur sempre un cooperativo. Avanzare in una location significa girare la prima carta coperta di quella location e affrontarne le conseguenze. Nel caso si trattasse di un oggetto, un alleato, un incantesimo, un’arma o un’armatura proveremo ad infilarcela nello zaino. Si tira un dado, diverso a seconda della caratteristica richiesta dalla carta, e se il risultato è pari o superiore a quello stampato sulla carta avremo avuto successo, in caso contrario addio carta. Se invece troveremo sul nostro cammino un mostro, un henchmen, un villain o una barriera allora il check sarà per la nostra sopravvivenza e dovremo farlo utilizzando quelle che sono le nostre abilità di combattimento o di fuga. Se il check va bene avremo superato l’ostacolo ed ottenuto eventuali ricompense, se il check va male subiremo dei punti ferita. Il calcolo è facile, la differenza tra il nostro tiro ed il valore del mostro/ostacolo determina il numero di carte che dovremo scartare dalla nostra mano per ripescarne di nuove dal deck. Ricordatevi che togliere carte dal deck significa perdere punti ferita.

Ovviamente non è tutto così semplice. Ogni arma, armatura, mostro, barriera etc. etc. ha le sue regole e le sue particolarità. Ad esempio una carta per essere usata può essere semplicemente mostrata oppure deve essere scartata, o ricaricata (rimessa sotto al deck), o ancora seppellita (messa sotto la nostra carta personaggio e recuperata a fine sessione), o bannata (la perdiamo per sempre). Da ricordare che ogni location, ogni scenario, ogni avventura ed ogni campagna ha le sue regole aggiuntive e le sue particolarità. Il tutto non aggiunge alcuna complicazione al gioco perchè si riduce sempre ad un check.

L’evoluzione dei nostri personaggi non è legata solo al miglioramento del deck, ma anche al miglioramento delle caratteristiche personaggio. Tra i premi a disposizione ci sono anche i miglioramenti nelle skill base o in quelle legate alle proficiency. Potremo, quindi, migliorare la nostra destrezza oppure imparare ad usare un’arma di tipo diverso o ancora aggiungere nuove tipologie di carte al nostro deck potenziandolo ed aumentando al contempo il numero dei punti ferita. C’è anche il rovescio della medaglia, se durante una missione dovessimo incontrare la signora in nero allora toccherà rifare il personaggio da zero adeguandolo, eventualmente, al livello raggiunto dal party.

Setup di una partita a Pathfinder Adventure Card Game con quattro giocatori

Setup di una partita a Pathfinder Adventure Card Game con quattro giocatori

Premetto che non conosco il sistema di gioco di Pathfinder, ma sono un vecchio giocatore di ruolo rammaricato di non poterci più giocare. Pathfinder Adventure Card Game mi è piaciuto molto. Le meccaniche sono molto semplici ed è facile, se i giocatori vogliono, inserirci sopra delle fasi narrative. La variabilità è assicurata dal set base, ma sono già disponibili tutta una serie di espansioni che vanno a completare la prima campagna. Nella scatola base c’è già un’espansione che introduce la prima campagna pubblicata negli USA. E’ disponibile una sorta di Add On che porta il numero di giocatori a cinque ed aggiunge un po’ di personaggi ed oggetti di vario genere. La componentistica è buona, la scatola è fantastica con il suo raccoglitore diviso per settori, ma le carte vanno assolutamente imbustate perchè le maneggerete spessissimo. Il gioco è dipendente dalla lingua, c’è testo sulle carte e serve a costruire l’atmosfera oltre che a giocare. Per chi non vuole cimentarsi con l’inglese c’è da dire che Giochi Uniti ha già annunciato la versione italiana del gioco, presumo in uscita per Lucca Comics and Games 2014. Acquistare la versione in lingua originale serve ad assicurarsi tutto il supporto che il gioco ha avuto ed avrà, attendere la versione italiana allarga la base di giocatori ma espone ad errori nella traduzione e non garantisce la continuità del supporto, a voi la scelta. Pathfinder Adventure Card Game è un gioco adatto a tutti gli amanti del fantasy, dei giochi di ruolo e dei giochi stile Talisman, Descent o simili. Il gioco si trova in giro a cinquanta euro ed a mio avviso vale ampiamente la spesa. Se volete un altro gioco molto bello date un’occhiata a Race! Formula 90. Sulla pagina di Facebook di Giochi e Giocatori trovate una photogallery dedicata a Pathfinder Adventure Card Game. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...