Home > Giochi da Tavolo, Varie > Concept, un party game sul tavolo di Game Night

Concept, un party game sul tavolo di Game Night

Una fase di gioco a concept sul tavolo di Game Night

Una fase di gioco a concept sul tavolo di Game Night


Concept è un gioco da tavolo per 4-12 persone, che rientra a pieno titolo nella categoria dei party game. E’ il gioco che chiude la terzina di candidati allo Spiel des Jahres categoria giochi per famiglie. Game Night, la trasmissione di BoardGameGeek Tv, ha dedicato un episodio anche a questo gioco. Gli altri due candidati allo Spiel des Jahres per questa categoria li abbiamo visti nei giorni scorsi e sono Splendor e Camel Up. Concept, contrariamente ai suoi avversari, lo si potrebbe definire un gioco vecchio stile, quelli che in Italia chiamavamo giochi di società anche se nella cateogoria rientravano anche il Monopoli e gli altri, ma è meglio non addentrarsi in un discorso troppo lungo. Concept ha alle spalle un’idea molto semplice che è quella storica dei giochi basati sul mimo e sulle persone che indovinano quello che stai mimando, scrivendo, pensando, disegnando etc. etc. Un po’ simile a Dixit da questo punto di vista.

La differenza di Concept è che si gioca con un board comune a tutti. A turno una coppia di giocatori forma una squadra, due giocatori seduti vicini, e pesca una carta. Sulla carta ci sono diversi livelli di difficoltà di parole se ne sceglie una e si cerca di farla capire agli altri. Per farlo si pone un segnalino primo indizio vicino ad una delle icone sul board e poi si usano dei piccoli cubetti per metterli vicino alle altre icone presenti sul board. La combinazione di queste icone dovrebbe far capire agli altri giocatori se stiamo parlando di un leone, del prosciutto crudo di Parma o di Richard Gere. I cubetti e le icone si possono usare in maniera creativa e divertente. Se vogliamo indicare un animale molto grande possiamo mettere due o tre cubetti sull’icone della stazza, se vogliamo dire che si tratta di un personaggio che è a metà strada tra la donna e l’uomo possiamo mettere il cubetto in mezzo alle icone uomo donna e via così. Se uno dei giocatori indovina prende dei punti e gli stessi punti se li dividono i due in squadra che hanno messo in gioco la parola da indovinare. Ovviamente chi alla fine della partita, che termina quando si sono girate dodici carte, ha più punti vince.

Non voglio giudicare il gioco solo da un video, soprattutto per i party game bisognerebbe giocarci per capire il grado di coinvolgimento che generano però la prima impressione non è sicuramente entusiasmante. Conoscere le icone sul board è fondamentale per divertirsi e i party game per loro natura raccolgono attorno al tavolo molti giocatori che normalmente non giocano. In seconda battuta l’idea di mettere giù i cubetti non mi acchiappa al tal punto da preferire una partita a Concept a una a Dixit che usa più o meno lo stesso meccanismo. Guardatevi il video della puntata di Game Night dedicata a Concept e fatemi sapere che ne pensate. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...