Home > Giochi da Tavolo, Recensioni > Heroes of Normandie, recensione ed unboxing

Heroes of Normandie, recensione ed unboxing

Anche gli scenari più semplici si concludono sempre sul filo di lana

Anche gli scenari più semplici si concludono sempre sul filo di lana


Heroes of Normandie è un gioco da tavolo per due persone. Una partita mediamente dura un’ora anche se spesso dipende dall’esperienza dei giocatori e dallo scenario scelto. L’ambientazione, come si può intuire dal titolo, è quella post sbarco in Normandia con gli scontri tra alleati e tedeschi che si contendevano metro su metro del territorio francese. Heroes of Normandie è un wargame light, siamo ad un livello di difficoltà più alto rispetto a Memoir 44 ma non si raggiungono le vette della serie Conflict of Heroes. Ovviamente i wargame, quelli seri, sono ben lontani da questo prodotto.I giocatori devono scegliere se guidare in battaglia le armate tedesche o quelle alleate, specificamente quelle americane. Una volta scelto il lato da cui competere bisogna scegliere lo scenario e comporlo usando i pezzi di board prescelti. Heroes of Normandie, come scritto, è un gioco a scenari. Oltre al regolamento, infatti, è presente nella scatola base anche un libro con tutti gli scenari.

Ogni scenario prevede delle armate da scegliere tra le tante presenti ed un set di carte con cui giocare. Sono diverse tra tedeschi ed americani, ma ben bilanciate. Heroes of Normandie non è un card driven alla Twilight Struggle, le carte in questo caso fungono da effetti speciali, da power up o da supporto alle azioni standard. La fase pre scenario è una di quelle più interessanti perchè, tralasciando gli scenari bloccati, il gioco permette la customizzazione delle armate e del loro equipaggiamento con un sistema di tessere e di punti molto interessante. In pratica scegliendo il battaglione o i battaglioni da guidare in battaglia si hanno degli slot, di forma differente, che possono essere riempiti con capacità militari, truppe, mezzi, eroi, equipaggiamenti e molto altro.

Ogni scenario ha un numero predefinito di turni in cui deve terminare e degli eventi casuali che capitano al termine di uno o più turni. Ogni turno è formato da tre fasi

– Fase Ordini
– Fase Azioni
– Fase Rifornimenti

Le carte, a seconda della tipologia, si possono giocare prima, durante o dopo ognuna di queste tre fasi.Durante la fase degli ordini ogni giocatore può decidere quali truppe attivare ed in che ordine. Le truppe si attivano, partendo dal primo in iniziativa, una per lato. Ogni giocatore ha la possibilità di inserire almeno un ordine bluff, nel senso che una truppa sembra abbia ricevuto degli ordini ed invece resta ferma. Nella fase di azione le truppe possono muoversi ed assaltare o sparare restando ferme, tranne casi speciali. Qui si entra nel secondo punto di forza di Heroes of Normandie. Le tessere hanno tutto quello che serve sapere. In basso ci sono le icone di attacco e difesa contro ogni tipologia di nemico, sono suddivise per colore e si imparano in due secondi. Sulla sinistra c’è il nome della truppa o del veicolo ed il suo valore di movimento. Sulla destra ci sono le icone delle abilità speciali che sono decine, tutte bene fatte e molto differenti tra loro. Una volta imparate le icone il regolamento sostanzialmente serve a poco o niente. Il combattimento, a corta o lunga distanza, si risolve con il lancio di uno o due dadi sia in attacco che in difesa, al risultati spesso si aggiungono o sottraggono dei modificatori. Ovviamente sono presenti tutti gli ostacoli e le strutture tipiche di questo genere di giochi. Tutto risolto tramite le icone presenti sul board.

La fase rifornimenti serve a resettare la situazione delle truppe ed a decidere il numero di ordini a disposizione del giocatore per il turno successivo. Si possono anche muovere le truppe che non hanno ricevuto ordini nella prima fase, non possono, però, attaccare in nessun modo. Alla fine di questa fase c’è il refill delle carte ed il cambio di iniziativa. Si procede così, con eliminazioni ed innesti fino alla fine dei turni o al completamento delle condizioni di vittoria dello scenario.

Vi chiederete dove sono gli eroi del titolo. Ovvimente ci sono e sono personaggi da action movie, sono i classici duri che servono a motivare la truppa a guidarla in battaglia a permettere più ordini ed azioni spettacolari. Insomma è meglio usarli bene ma stando attenti a non farli crepare.

Una fase di gioco a Heroes of Normandie

Una fase di gioco a Heroes of Normandie

Heroes of Normandie ha diversi punti di forza. E’ un buon compromesso per chi è alla ricerca di un wargame light. Conflict of Heroes è decisamente più complesso e complicato, Memoir 44 è troppo più semplice per chi cerca una bella sfida. Le possibilità di gioco sono moltissime. Nel gioco base ci sono decine di armate diverse, mezzi, cingolati, eroi, capitani, bombe, armi a distanza e molto altro. Il sistema di gioco è piuttosto semplice ed intuitivo, le meccaniche sono ben studiate e lineari. L’ambientazione è ben resa, la tipologia di terreni e di strutture ricalca quella della Normandia durante il periodo della guerra. La longevità è garantita dal sistema a punti e dalle diverse espansioni già presenti sul mercato. Io ho la versione inglese del gioco, ma la Play Well Games lo ha italianizzato. Il gioco è dipendente dalla lingua solo per il testo, minimo, presente sulle carte e per il regolamento/manuale scenari che comunque sono facilmente reperibili anche in italiano. I materiali sono buoni ma bisogna fare attenzione durante la defustellazione perchè si rischia di rovinare qualche tessera. Tutto perfetto? Abbiamo trovato il wargame light definitivo? Qualche difetto c’è. Il regolamento ed il manuale degli scenari presentano un po’ di errori sia in inglese che in italiano. Sto ancora cercando il sergente Jones che esiste solo sul manuale degli scenari, lo stesso vale per alcune carte che non ci sono nello scatolo base anche se vengono indicate come requisiti per alcuni scenari. Un po’ di errata corrige si trovano gironzolando su BoardGameGeek. Oltre agli errori c’è da dire che l’alto numero di icone è un bonus quando le si è memorizzate ma fino a quel punto è tutto un controllare il regolamento per ricordarsele. Heroes of Normandie l’ho comprato su Ready2Play al costo di 55 euro. Se siete alla ricerca di qualcosa di più leggero potete buttare un’occhio a Kemet oppure se vi piace il fantasy a Mage Wars. Heroes of Normandie è l’ultimo gioco estivo, dal prossimo riprendono le photogallery dedicate. Buon Gioco a tutti.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

Annunci
  1. 4 settembre 2014 alle 07:47

    …anche le tessere hanno degli errori. Mi dicono “marginali”, ma questa edizione è decisamente distante dalle perfezione. Un peccato. Un gioco light introduttivo per i piu’ ai wargame…con l’ostacolo dell’errore che lo “devi” conoscere e devi quindi esserne informato. 😦 non esattamente pro-neofita insomma.

    • 4 settembre 2014 alle 13:59

      Si diciamo che potevano metterci un po’ più di attenzione nelle rifiniture. Peccato che anche la traduzione in italiano sia stata fatta seguendo passo passo quella inglese. In ogni caso il gioco era in lizza per il premio gioco dell’anno e non è rientrato nemmeno nelle cinque nomination. A mio avviso questo fatto non depone a favore di chi ha deciso le nomination.

  2. sava73
    4 settembre 2014 alle 15:08

    in ogni caso lo voglio lo stesso 😛

  1. 2 settembre 2014 alle 15:04
  2. 10 dicembre 2014 alle 19:36

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...