Home > Giochi di Carte, Varie > Imperial Settlers, il gioco di carte sulle civiltà protagonista di Game Night

Imperial Settlers, il gioco di carte sulle civiltà protagonista di Game Night

Una fase di gioco ad Imperial Settlers

Una fase di gioco ad Imperial Settlers


Ignacy Trzewiczek si è presentato alla recente Gen Con con Imperial Settlers il suo nuovo gioco di carte che è andato sold out nel giro di poche ore. I ragazzi di BoardGameGeek Tv se ne sono accaparrati una copia e l’hanno messa sul tavolo di Game Night. Una bella anteprima per noi europei che dovremo attendere Essen per poterci giocare. Imperial Settlers è un gioco di carte per 1-4 persone. Come durata è indicata un’ora di gioco, ma credo si possa facilmente sforare soprattutto in 3-4 giocatori. Lo scopo è quello di guidare la propria civilità, ne trovate quattro nel set base, durante tutto il suo sviluppo. Fatto che si traduce banalmente nella conquista di punti vittoria. Il primo fatto che balza all’occhio è che ognuna delle civiltà ha un proprio mazzo di carte ed è completamente diversa dalle altre. Siamo di fronte, quindi, ad un gioco asimmetrico. Romani, Egiziani, Giapponesi e Barbari sono le parti in gioco.

A complicare il tutto c’è un mazzo di carte comuni che possono essere usate ed acquistate da tutti. Il gioco si divide in cinque turni ognuno dei quali è suddiviso in Esplorazione, Produzione, Azioni e Reset. La prima fase serve ad accumulare carte con un bel sistema di draft che avvantaggia il primo giocatore, la seconda fornisce le risorse a seconda degli edifici che abbiamo in gioco. Il fulcro del gioco, però, è la terza fase quella delle azioni. Potremo costruire edifici, pescare e scartare carte, attaccare gli avversari ancora in gioco, aumentare la produzione di risorse e altre cose. E’ importante notare come non si possano attaccare i giocatori che hanno già passato e che le risorse vanno ottimizzate ed usate tutte perchè nella quarta fase quelle rimaste in gioco vengono eliminate.

Si respira un po’ di deja vu rispetto ad 51th State, ma il gioco ha molti aspetti intriganti. L’asimmetria, la fase di gioco continua fino al momento in cui si decide di passare, la possibilità di gestire al meglio il vostro mazzo di carte e le meccaniche sono piuttosto semplici. Ho visto la puntata di Game Night ed il gioco mi ha lasciato una buona impressione, resta da vedere, giocando, se è possibile tenere realmente sotto controllo quello che fanno gli avversari in modo da poterli attaccare dove fa più male.

Se volete riprendere qualche puntata precedente di Game Night potete iniziare da quella dedicata a King of New York. Se vi interessano i giochi di civilizzazione date uno sguardo all’anteprima di Deus. Vi lascio con il video della puntata di Game Night dedicata ad Imperial Settlers. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...