Home > Giochi da Tavolo, Varie > Forbidden Desert, un gioco da tavolo cooperativo per Game Night

Forbidden Desert, un gioco da tavolo cooperativo per Game Night

Una fase di gioco a Forbidden Desert

Una fase di gioco a Forbidden Desert


Dopo qualche settimana di full immersion tra eventi live e recensioni torno a commentare gli episodi di Game Night lo show di BoardGameGeek Tv che ogni settimana presenta e gioca un gioco da tavolo. Questa volta è stato il turno di Forbidden Desert di Matt Leacock un gioco da tavolo cooperativo per 2-4 giocatori della durata di 45 minuti. Forbidden Desert ha attirato la mia attenzione fin dalla notizia della sua uscita. Noi italiani, da questo punto di vista, siamo fortunati perchè Uplay ha in programma l’edizione italiana che prenderà il nome di Deserto Proibito. Come molti di voi sanno o avranno intuito siamo di fronte al seguito ideale di Forbidden Island o in italiano l’Isola Proibita. Il gioco è un cooperativo che mette al centro di un deserto ricco di insidie e di opportunità. Il nostro obiettivo è quello di ritrovare i quattro pezzi di una nave volante. Sembra facile ma non lo è perchè il deserto è attraversato da una tempesta di sabbia piuttosto insidiosa ed è pericoloso anche per la carenza d’acqua. Anche in questo caso si vince tutti insieme o si perde tutti insieme, quindi non ci sono giocatori/personaggi da sacrificare come le pedine degli scacchi.

Ogni turno un giocatore, che gestisce uno dei personaggi presenti nel gioco, tutti con abilità diverse, ha quattro azioni a disposizione. Banalmente può muoversi, liberare una location dalla sabbia, scavare per cercare i famosi pezzi della nave ed infine prendere uno dei pezzi della nave. Dopo che il giocatore ha effettuato le sue quattro azioni, anche più volte la stessa, agisce il gioco. La tempesta di sabbia si muove modificando il board e depositando sabbia dietro di sè. Molto interessante il sistema di localizzazione dei quattro pezzi speciali. Scavando scavando si trovano degli indicatori che ci segnalano prima la colonna o la riga dove si trova il pezzo restringendo così il campo d’azione e successivamente la location precisa del pezzo. Scavando possiamo trovare degli aiuti oppure l’acqua che serve a tenere in vita il personaggio. Durante il turno del gioco ci sono anche dei malus oltre che il movimento della tempesta.

In definitiva Forbidden Desert sembra un’evoluzione in positivo di Forbidden Island. Di sicuro è un gioco da provare quando uscirà in edizione italiana. Nell’attesa potete ripescare qualche puntata di Game Night precedente o leggervi la recensione di Hyperborea. Vi lascio con il video della puntata di Game Night dedicata a Forbidden Island. Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...