Home > Giochi di Carte, Recensioni > Stay Away! Recensione ed unboxing, quando l’horror è divertente

Stay Away! Recensione ed unboxing, quando l’horror è divertente

Alcune delle carte più importanti di Stay Away!

Alcune delle carte più importanti di Stay Away!


Una piccola casetta isolata da tutto e da tutti, una spedizione che non dà notizie da settimane, i soccorsi che arrivano e si trovano al centro dell’inferno. Vi suona familiare? Non preoccupatevi è un plot classico da horror movie ed è da una situazione del genere che prende il via Stay Away! Il party game della Pendragon Game Studio. Stay Away! E’ un gioco di carte per 4-12 giocatori della durata di trentina di minuti di media, ma si può chiudere in metà tempo oppure sfiorare l’ora di gioco a seconda di che piega prende la partita. Stay Away! Nonostante il tema è un party game basato sulla deduzione e sull’hand management, se volete potete anche leggere l’anteprima di qualche mese fa. All’inizio tutti i giocatori sono umani e sono membri della spedizione che deve scoprire cosa è successo agli scienziati scomparsi. Appena parte il gioco uno dei giocatori assume il ruolo della cosa, un mostrone il cui unico obiettivo è infettare tutti gli umani presenti. Ovviamente al tavolo nessuno, tranne il diretto interessato, sa chi è la cosa.

Le carte di Stay Away! Sono di due tipi, carte stay away e carte panico. Le prime servono a diffondere il contagio, a difendersi dalla cosa ed a distruggerla. Le carte panico, invece, buttano all’aria le strategie e mescolano le carte in gioco, in tutti i sensi, per creare quel senso di tensione e stress tipico dei film horror. Le meccaniche di gioco sono molto semplici. Ogni giocatore ha quattro carte ed al centro del tavolo c’è un mazzo da cui si pescano le carte durante il gioco. Nel mazzo ci sono carte stay away e carte panico. Le seconde vanno risolte immediatamente, le prime invece servono per giocare.

Le carte infetto sono centrali durante il gioco

Le carte infetto sono centrali durante il gioco

Ad ogni turno il giocatore pesca carte, gioca carte e poi scambia una carta con uno dei due giocatori adiacenti alla sua posizione. Questa terza fase è quella più importante perchè il contagio, che può essere diffuso solo dalla cosa, si propaga con le carte infetto. Una volta che un giocatore riceve dalla cosa una carta infetto diventa un alleato del mostro e deve cercare di aiutarlo, ma non può a sua volta diffondere il contagio. Come lo aiuta? Semplice, bluffando e deviando i sospetti e soprattutto cercando di far muovere la cosa intorno al tavolo. In questo gioco, infatti, ci si muove molto intorno al tavolo. Si cambiano posizioni, si saltano turni e giocatori, si fa un sacco di movimento.

Cosa possono fare gli umani non infetti per difendersi dal contagio? Chiudersi dietro porte sbarrate, mettere in quarantena i sospetti e andare di lanciafiamme. La cosa, infatti, può essere uccisa solo con una bella fiammata e per farlo bisogna prima individuarla e poi andarle vicino per arrostirla. Si può sbagliare bersaglio? Ovviamente sì! Il gioco termina quando la cosa riesce ad infettare l’ultimo umano oppure quando finisce arrostita. Stay Away! E’ tutto qui.

Setup di una partita ad otto giocatori

Setup di una partita ad otto giocatori

Stay Away! E’ il classico party game nel quale confluiscono risate, strategie, alleanze, bluff e divertimento. Ideale per le serate in cui c’è molta gente intorno al tavolo e si vuole provare qualcosa di diverso dal solito Lupus in Tabula oppure dai giochi Avalon style. C’è qualcosa che ricorda i due giochi che ho menzionato ma Stay Away! Aggiunge qualcosa di nuovo ed è ben calato nell’atmosfera horror. Non è facile individuare la cosa e non è facile essere la cosa. Il gioco è ben bilanciato e divertente in ogni ruolo. Il regolamento è semplice, la componentistica, ci sono solo carte, è buona. La grafica è ben fatta ed ho molto apprezzato che carte con lo stesso utilizzo abbiano grafiche diverse. L’interazione, ovviamente, è molto alta e le bastardate sono all’ordine del giorno. Ovviamente la fortuna ha il suo peso, si pescano carte a tutto andare, ma è un party game e va bene così. Il prezzo è buono, su Ready 2 Play si trova a 15 euro. Se cercate qualcosa per giocare con molte persone è un’ottima scelta. Visto che è il primo post del 2015 vi rinnovo i miei auguri di buon anno e vi invito a leggere la classifica dei migliori giochi per giocatori del 2014. Sulla pagina Facebook di Giochi e Giocatori trovate una photogallery dedicata a Stay Away! Buona Visione e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...