Home > Anteprime, Giochi da Tavolo, Giochi di Carte > Norimberga 2015: Marco Polo e il nuovo gioco di Mac Gerdts

Norimberga 2015: Marco Polo e il nuovo gioco di Mac Gerdts

Il nuovo gioco degli autori di Tzolk'in

Il nuovo gioco degli autori di Tzolk’in


Tra fine gennaio ed inizio febbraio si è tenuta l’edizione 2015 della Fiera di Norimberga. Una fiera fondamentale per gli operatori del settore dei giochi da tavolo e dei giochi di carte. Per noi giocatori è l’occasione di dare uno sguardo ai giochi che arriveranno sui nostri tavoli tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016. Ho potuto osservare un po’ dei giochi presentati grazie ai video di BoardGameGeek Tv e quella che segue è una selezione di quelli che ho reputato più interessanti.

Tra i giochi più attesi c’è sicuramente Marco Polo il nuovo gioco degli autori di Tzolk’in. Ci troviamo di fronte ad un worker placement abbastanza classico con i dadi utilizzati come lavoratori per eseguire i vari tipi di azione presenti sul board. Sulla parte centrale del board i giocatori ripercorrono le vie aperte dall’esploratore italiano e chi ha più coraggio riesce ad ottenere le azioni ed i bonus migliori. E’ un gioco con un bel potenziale, probabilmente anche migliore del suo illustre predecessore.

Ugualmente basato sulla meccanica del piazzamento lavoratori c’è Oath of the Brotherhood. Il gioco è ambientato nel mondo dei pirati. Ci sono delle missioni da portare a termine per entrare nella fratellanza. C’è una bella grafica e qualche piccola novità. In generale sembra un gioco molto classico, da provare per avere un’idea più precisa.

Il mondo dei pirati visto da Oath of the Brotherhood

Il mondo dei pirati visto da Oath of the Brotherhood

Basato su meccaniche diverse, aste e maggioranze, è Magnates che si è già visto ad Essen e che ora ha chiuso contratti per una distribuzione più capillare di quella che gli possono garantire gli editori dell’est Europa. Il gioco ha delle belle potenzialità e miscela bene la concorrenza selvaggia tra i giocatori con le minacce esterne del gioco che lo fanno diventare una sorta di semi cooperativo.

Più light sono Piratoons e Cacao. Il primo è un gioco in cui bisogna allestire una nave pirata, per farlo bisogna acquistare i pezzi giusti e prendere i membri dell’equipaggio più adatti. Il gioco ricorda un po’ la prima parte di Galaxy Trucker anche se la selezione dei pezzi viene fatta attraverso aste ed altre meccaniche piuttosto semplici e non a caso come avviene nel gioco della CGE. Cacao è un classico tile placement dove i giocatori devono miscelare bene le tessere lavoratori con le tessere foresta. Buone potenzialità anche se l’aspetto grafico è da valutare meglio.

Costruisci la tua nave pirata

Costruisci la tua nave pirata

Per chiudere ci sono due giochi che sono ancora lontani dalla versione definitiva. Si tratta di Kraftwagen il nuovo gioco di Mathias Cramer l’autore di Helvetia, Glen More e Lancaster. E’ un gioco che ripercorre la storia dell’automobile partendo dai primi del secolo scorso fino ad arrivare alle corse automobilistiche ed al marketing globale. Un gioco molto interessante ma sicuramente adatto soltanto agli hard gamer.

Steam Ship Company è il nuovo gioco di Mac Gerdts. Per certi versi mi ha ricordato un po’ Imperial perchè i giocatori non gestiscono solo una compagnia navale, ma ne comprano le azioni e solo chi detiene la maggioranza decide che strada far intraprendere all’azienda. La cosa interessante è che allo stato attuale ci sono due versioni del gioco. Una con la classica rondella e l’altra con una meccanica del tutto diversa. Non si sa ancora se verranno proposte entrambe le versioni oppure se ce ne sarà una soltanto sul mercato. Nell’attesa date un’occhiata alla recensione di Dark Tales ed alle ultime novità italiane in arrivo da IdeaG 2015. Buona Lettura e Buon Gioco.

Segui Giochi & Giocatori su Facebook su Twitter e su Instagram

Advertisements
  1. Roby
    18 febbraio 2015 alle 09:14

    Steam Ship Company lo provai anno scorso dopo il Play con Mac Gerdts e Peter Dorsam (amico ed editore di Mac) quindi non sono aggiornatissimo, ma mi è sembrato parecchio più complesso di Imperial/2030 però ripeto, sicuramente nel frattempo saranno state apportate delle modifiche (facevamo le correzioni a matita sul tabellone e le carte 🙂 ) che probabilmente proverò dopo il Play 2015 alla solita due giorni con Mac e Peter.

    • 19 febbraio 2015 alle 21:16

      Mac Gerdts sarà a Modena, se riesco proverò a farci una partita anche io perchè il gioco mi ha incuriosito

      • Roby
        21 febbraio 2015 alle 10:39

        Mi è stato confermato che lo avremo a disposizione per le due serate post Play e che vi sono stati apportati notevoli cambiamenti dallo scorso anno, vedremo.

  1. 19 febbraio 2015 alle 21:41

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...